https://besthookupwebsites.org/it/3-tipi-problemi-dicono-quando-terminare/3 tipi di problemi che ti dicono quando terminare una relazione

3 tipi di problemi che ti dicono quando terminare una relazione

3 tipi di problemi che ti dicono quando terminare una relazione

La fine di una relazione è difficile. Assumersi la responsabilità di rompere le cose può sembrare troppo facilmente una decisione che non vuoi prendere. Ma – più probabile che no – è qualcosa che dovrai fare almeno una volta nella vita e potrebbe rivelarsi la cosa migliore per entrambi. Assicurarti di fare la cosa giusta è semplicemente prendere la dovuta diligenza nel plasmare la tua storia di vita.

Oltre a ciò, oltre il 50% delle persone diventa depresso dopo una separazione, quindi è naturale diffidare del dolore che potrebbe causare la fine di una relazione. Se non sei sicuro di dover interrompere le cose, la chiave è identificare quanto sia grande e irrisolvibile il problema nella tua relazione. Qui per spiegare i 3 tipi fondamentali di problemi di relazione, ecco la nostra guida per capire quando terminare una relazione …

Problemi irreparabili: porre fine alle cose ora

Terminare una relazione, in particolare una relazione significativa, è una scelta di vita importante e non dovrebbe essere presa alla leggera. Eppure alcuni problemi fanno questa scelta per te. La maggior parte delle persone sarebbe d’accordo che queste situazioni garantiscano di lasciare un partner, ma quando è la tua situazione è un po ‘più difficile nella pratica; se ti senti oppresso o intrappolato, l’ultima cosa che vuoi è la disperazione che può portare a una fine di una relazione. Stai tranquillo, se questa è la tua situazione, reclamare la tua vita ponendo fine alla tua relazione è la cosa migliore per te.

Alcuni problemi sono così gravi, così dannosi, che dovresti davvero lasciare il tuo partner – nella maggior parte dei casi, per sempre. Saprai quando terminare una relazione se hai uno di questi problemi …

  • Abuso fisico: Dovrebbe essere ovvio, ma per coloro che danno al proprio partner il beneficio del dubbio, non farlo. La violenza non ha posto in una relazione d’amore e non ci possono essere scuse per essere colpiti dal tuo partner. Non sei sicuro di quando terminare una relazione con qualcuno che ti ferisce? La risposta è adesso.
  • Abuso emotivo: Spesso più difficile da identificare dell’abuso fisico, l’abuso emotivo non è meno un problema irreparabile. Stare con un partner che ti fa sentire inutile, o che ti abbatte per farti sentire meglio, o che ti nega il tuo diritto fondamentale di essere chiunque tu voglia essere, non è un partner con cui vale la pena stare. Terminare una relazione come questa ti renderà di nuovo libero.
  • Mentire e imbrogliare: Alcune società di persone e matrimoni funzionano nonostante l’infedeltà – alcune addirittura funzionano a causa di essa – ma purtroppo nella maggior parte dei casi l’inganno e altre gravi trasgressioni di fiducia rendono un rapporto rotto e irreparabile. Essere ingannati dal tuo partner mina la relazione al centro, quindi è necessario ricostruire in modo fondamentale. Se lasci la relazione, c’è sempre la possibilità che il tuo partner possa riguadagnare la tua fiducia e riaccendere il tuo amore, che tu glielo permetta o meno deve essere una tua decisione. Ma è solo con la chiarezza che ti porta a rompere le cose che sarai in grado di considerare adeguatamente tutte le tue opzioni quando sei stato ferito in questo modo.

Problemi di conflitto: fare un passo indietro

Il secondo tipo di problemi di relazione che ti faranno prendere in considerazione la fine di una relazione sono “problemi di conflitto”. Queste sono linee di battaglia serie e l’analogia con la guerra (per chiunque la provi) non è troppo lontana dalla verità. Può sembrare estenuante essere costantemente in disaccordo con il tuo partner su questioni importanti ed è inevitabile che inizi a chiederti se ne vale davvero la pena.

Tuttavia, i problemi di conflitto non significano necessariamente che la relazione sia irrimediabilmente persa. Scrivendo per il New York Times, Rachel Zucker scrisse notoriamente di “divorziare un po ‘”. Scrive: “forse quello che intendo per” agire divorziato “è che voglio che rinnoviamo i nostri voti non di matrimonio ma di egualitarismo”. Spesso le coppie hanno solo bisogno di ristabilire l’equilibrio nella loro relazione e, se vale la pena lottare per questo, dovresti prenderti il tempo per esplorare tutte le opzioni: la separazione o il divorzio dovrebbero essere l’ultima risorsa.

A volte tutto ciò che serve è fare un passo indietro dalla relazione per rivalutare dove sei e dove vuoi essere. Allora, e solo allora, saprai quando porre fine a una relazione come questa. Esempi di problemi di conflitto includono …

  • La relazione è sbilanciata: In molte relazioni, una persona può essere definita “il fiore” e l’altra come “il giardiniere”. È una vecchia analogia, vera per molte relazioni di successo: una persona si prende molto cura e l’altra ama essere curata. Va bene con moderazione. Entrambi i partner devono contribuire con qualcosa, tuttavia: se una persona sente che spetta a loro di fare tutto il duro lavoro, finirà per sentirsi non apprezzata. Se sei già arrivato a quel punto, sii cauto; ristabilisci l’equilibrio nella tua relazione e assicurati che il tuo partner faccia la sua parte prima che tu crolli e ti senta in dovere di porre fine alle cose. Sentirti non apprezzato è degno di porre fine a una relazione, ma dai al tuo partner la possibilità di dimostrare che hai torto prima!

  • Giocare secondo le vecchie regole: Troppo spesso si verificano incomprensioni nelle ultime fasi delle relazioni a lungo termine. Se non riesci a individuare i sottili cambiamenti di prospettiva che ha il tuo partner, ti farà pensare che stia agendo in modo diverso dal personaggio. Una volta che state insieme per un po ‘, potreste ritrovarvi a dire “Non lo fate più per me …” invece di rendervi conto che la relazione è semplicemente andata avanti. Sentirti come se non ti capissi più è profondamente dannoso: mina la tua percezione del motivo per cui sei stato insieme in primo luogo. Fai un passo indietro per apprezzare i cambiamenti nella tua personalità e assicurati di discutere il nuovo regolamento con il tuo partner invece di attenersi a standard non realistici e vecchi.
  • Desideri personali importanti e obiettivi di vita: Esempi classici di questo problema sono il desiderio di una famiglia quando il tuo partner non lo fa (o viceversa) o il volersi sposare quando il tuo partner non lo fa (o viceversa). Ma avere le tue idee su come vuoi che la tua vita vada a buon fine non si limita a questi problemi domestici – e se volessi vivere all’estero e il tuo partner no? E se volessero dedicare più tempo a lavorare per ottenere quella promozione e preferiresti che non lo facessero? Terminare una relazione potrebbe sembrare una misura estrema, ma i tuoi obiettivi di vita e le tue ambizioni personali sono una parte fondamentale di ciò che sei: prenditi il tempo per fare un passo indietro e rivalutare quanto sia importante la tua relazione nel contesto più ampio della tua vita. Qualcosa deve dare, e se non riesci a trovare un consenso tra di voi, rischi di risentirti a vicenda in seguito se non interrompi le cose.
  • Problemi fastidiosi e sottostanti: Lavorando sui tuoi problemi. Quando sei in una relazione a lungo termine, ci possono essere un numero qualsiasi di problemi minori che devi affrontare. Anche quando sei fondamentalmente abbastanza compatibile e ti ami teneramente, la vita può gettare chiavi in mano o problemi minuscoli ma persistenti possono logorarti nel tempo. Spesso in questi casi tutto sembra a posto a livello superficiale e i tuoi amici, la famiglia e talvolta anche il tuo partner non possono dire che c’è qualcosa che non va. Non rende il problema meno valido.

Poniti due domande, la tua risposta ad entrambe è importante

Sono totalmente infelice in questa relazione? Posso vedere un percorso per tornare alla felicità?

Nel corso della tua relazione, e nella vita in generale, puoi aspettarti di essere infelice di tanto in tanto. Ma finché riesci a vedere un percorso per tornare alla felicità, non c’è bisogno di disperare. Esempi fastidiosi e problemi di fondo che possono essere affrontati con un po ‘di lavoro sono …

  • Quando è solo sesso: Quando la tua relazione rimane a livello superficiale, che significhi solo sesso o altro, potrebbe non essere un grosso problema all’inizio. Alla fine, però, se uno di voi vuole che sia di più, questa diventerà una questione fondamentale. Si sviluppano sentimenti più profondi, è una parte naturale della conoscenza intima di un’altra persona e l’unico modo per determinare se ti stai muovendo allo stesso ritmo è parlarne. La maggior parte delle persone concorda sul fatto che queste conversazioni possono essere goffe e imbarazzanti, ma evitalo a tuo rischio e pericolo, altrimenti potresti finire una relazione prima di quanto pensi!
  • Dramma costante: Niente ti logora più velocemente del costante dramma relazionale. Esaurirsi emotivamente – e spesso fisicamente -, entrare in un ciclo di innamoramenti e disamoramenti o litigare e riconciliarsi non è uno stato di cose sano. Potresti essere in grado di sostenerlo per un po ‘, ma presto ti chiederai entrambi quando porre fine alle cose. Meglio interrompere il ciclo non appena lo vedi. Evelyn Pelczar dell’Elite Daily ne ha una visione spietata: “ Se odi il dramma e non esci dalla porta il primo segno che stai uscendo con una regina del dramma instabile, allora ti meriti ogni fastidioso combattimento e problema che ti viene incontro e non hai nessuno da incolpare tranne te stesso. Considerati avvertito!
  • Noia e morte: Non è un problema insolito nel corso di una relazione a lungo termine, se ti ritrovi ad annoiarti delle routine banali della vita domestica, fai qualcosa al riguardo il prima possibile. Non riuscire ad evolversi come coppia non è solo noioso, ma potenzialmente dannoso. Scrivendo per Psychology Today, la dott.ssa Randi Gunther lo spiega in questo modo: “Le relazioni hanno due dimensioni principali, la crescita e la cicatrizzazione. Se una relazione segna costantemente e non cresce, le cicatrici emotive alla fine pervaderanno la relazione e la distruggeranno. Sentirsi in una relazione senza uscita non è bello, ma nemmeno fatale. Impegnati per mantenerti interessato e interessante per la tua relazione e potresti evitare di doverla terminare prima.

Per concludere, la gravità del problema deve determinare quando terminare una relazione. Un buon partner può essere difficile da trovare, quindi se c’è la possibilità che tu possa aggiustare le cose che male c’è nel provare? Solo in pochi casi le relazioni sono una causa totalmente persa, quindi dai il meglio e, se ancora non funziona, non puoi avere remore a porre fine a una relazione che hai cercato di risolvere.

Delisha
Delisha
Delisha
MS, RD e scrittore
Delisha è un'esperta dotata delle conoscenze adeguate per aiutare i suoi clienti a compiere i passi necessari per trasformare la fine di una relazione o il crepacuore in nuove opportunità positive.

I migliori siti di incontri

Essere cattivo
8.3
Leggere
OneNightFriend
9.3
Leggere
Together2Night
9.5
Leggere
inviare una recensione
Valutazione: