https://besthookupwebsites.org/it/come-sviluppano-stili-attaccamento-nella-relazione/Attaccato all’anca? Come si sviluppano gli stili di attaccamento nella tua relazione
Affiliate Disclosure

Attaccato all’anca? Come si sviluppano gli stili di attaccamento nella tua relazione

Attaccato all’anca? Come si sviluppano gli stili di attaccamento nella tua relazione

Gli stili di attaccamento possono influenzare tutto, da chi siamo attratti, come si sviluppano le relazioni e persino cosa può portarle a finire. Il tuo stile di attaccamento si forma nell’infanzia ma diventa un modello su cui si basano le relazioni adulte. Scomponendo i diversi stili di attaccamento, esaminiamo i modi in cui influenzano i modelli e le motivazioni delle relazioni. Avere una visione approfondita delle tue sicurezze e insicurezze può aiutarti a migliorare i modelli nella tua vita di appuntamenti e salvaguardare le tue relazioni anche a lungo termine.

Stili di attaccamento: cos’è uno stile di attaccamento e perché è importante nelle relazioni?

Il tuo stile di attaccamento è una caratteristica pervasiva nel tuo approccio al coinvolgimento con le persone intorno a te. Uno stile di attaccamento può essere descritto come il modo in cui ti relazioni con le altre persone. Originariamente sviluppata ed esaminata tra le relazioni del bambino e del caregiver, la ricerca sulla teoria dell’attaccamento si è evoluta per esplorare come questa diventi un modello per le relazioni intime del partner adulto.

La teoria dell’attaccamento è stata inizialmente proposta da John Bowlby, che era interessato alla risposta altamente angosciata dei bambini separati dal loro caregiver. Provenendo da un background psicoanalitico, Bowlby ha notato che questo modello di comportamento era prevalente in un’ampia gamma di specie, non solo umane. Ha proposto che essere in stretta vicinanza con il proprio caregiver fosse un meccanismo evolutivo per garantire la sopravvivenza, e quindi ha visto il sistema di comportamento di attaccamento come un sistema motivazionale fondamentale per la sopravvivenza. Ricercando e sperimentando con i colleghi, hanno stabilito che c’erano tre categorie di base di risposta: sicura, evitante e ansiosa.

Bowlby credeva che la relazione bambino-caregiver caratterizzasse l’esperienza umana “dalla culla alla tomba”, influenzando i ricercatori Hazan e Shaver (1987) a fare un ulteriore passo avanti e ad applicare le idee di Bowlby alle relazioni romantiche adulte. Hanno confermato che diverse caratteristiche sono condivise da entrambi i tipi di relazioni; Il bambino-caregiver attaccato e le relazioni adulte attaccate possono essere viste entrambe come funzioni dello stesso sistema comportamentale e motivazionale dell’attaccamento. Da allora, la ricerca sulla teoria dell’attaccamento è stata notevolmente ampliata e, a causa dei meccanismi sociali e cognitivi che si attivano durante lo sviluppo, gli stili di attaccamento tendono ad essere abbastanza stabili.

Basandosi sulla ricerca e su diverse prospettive, ricercatori e psicologi hanno dato origine a variazioni della teoria dell’attaccamento basate sul lavoro di Bowlby come punto di partenza. Uno dei modelli più ampiamente riconosciuti di attaccamento degli adulti è il modello di Bartholomew e Horowitz (1991), che presenta al suo interno stili sicuri e insicuri. Questi sono poi ulteriormente separati in stili sicuri, ansiosi ed evitanti. Per entrare nel vivo della questione, queste dimensioni sono ulteriormente caratterizzate come sicure, ansiose-preoccupate, sprezzanti-evitanti e paurose-evitanti. Ora vediamo cosa significano effettivamente ciascuno di questi e come si svolge nella tua relazione.

Teoria dell’attaccamento: definizione degli stili di attaccamento alla relazione

Prima di scomporlo, è importante capire che queste caratteristiche sono viste dimensionalmente e possono variare in gradi da persona a persona, con spazio per il posizionamento individuale diverso all’interno di uno spettro. Questi trovano la genesi nella relazione di un bambino con il loro caregiver primario, che poi forma il proprio approccio alle relazioni di attaccamento degli adulti e diventa un modello di relazione con gli altri. Questo è il tuo stile di attaccamento istintivo.

Tuttavia, tieni presente che le persone sono esseri senzienti, capaci di cambiamento e crescita per tutta la vita. Sebbene secondo la teoria dell’attaccamento, queste risposte siano cablate nel nostro funzionamento emotivo e cognitivo, le persone possono adattare e cambiare i loro stili di attaccamento in età adulta per relazioni più funzionali e appaganti.

Ora diamo un’occhiata ai diversi tipi di stili di attaccamento:

  • Allegato sicuro:

Uno stile di attaccamento sicuro è visto come il più sano dei quattro stili di attaccamento degli adulti e gli adulti attaccati in modo sicuro sono generalmente più felici e più soddisfatti nelle loro relazioni. Avendo sperimentato una base sicura nella relazione con il loro caregiver primario, tendono a sentirsi sicuri e incoraggiano dinamiche relazionali positive in età adulta, come indipendenza, sostegno e onestà. Sono a loro agio nel dipendere dagli altri e supportano allo stesso modo coloro che li circondano, essendo emotivamente presenti e coinvolti.

Ciò riflette che l’adulto si sentiva al sicuro nella sua relazione primaria di attaccamento infantile, il suo caregiver essendo emotivamente disponibile, in sintonia con i suoi bisogni e costantemente presente. Ora, in età adulta, un individuo saldamente attaccato risponde da una prospettiva positiva, fiduciosa e sicura, facilitando un forte senso di identità e strette connessioni. Tendono a sviluppare relazioni intime e fiorenti.

Frase dichiarativa: “Non trovo difficile essere vicino agli altri e non mi preoccupo di essere solo o rifiutato”.

  • Insicuro:

Sul rovescio della medaglia dell’attaccamento sicuro, ci sono tre diversi stili che ricadono nello spettro dell’attaccamento insicuro.

1. Stile di attaccamento ansioso-preoccupato

I bambini che hanno sviluppato un attaccamento ambivalente / ansioso tendono a diventare adulti con un modello di attaccamento preoccupato. Provenienti da un luogo di insicurezza, cercano l’approvazione, combattono per la fiducia nelle relazioni e temono il rifiuto, che può sembrare ciò che oggi viene descritto come un “partner appiccicoso”. Guardando ai loro partner per completarli o salvarli, sono motivati dalla paura dell’abbandono e possono interpretare le azioni come affermazioni delle loro insicurezze piuttosto che credere o fidarsi del loro partner e del loro amore.

Questo può, a sua volta, diventare una profezia che si autoavvera, allontanando il loro partner ed esistendo tra una scomoda giustapposizione di dipendenza e ansia. Questo modello di interazione deriva dal caregiver primario che era emotivamente non disponibile e insensibile, con conseguente sfiducia e insicurezza nell’età adulta.

Frase dichiarativa: “Voglio essere vicino al mio partner, ma mi sento a disagio ad essere troppo reale con loro. Sono preoccupato che apprezzi di più il rapporto e mi lasceranno ”.

2. Stile di attaccamento sprezzante-evitante

I bambini che hanno sperimentato attaccamenti evitanti con il loro caregiver primario possono continuare a sviluppare stili di attaccamento sprezzanti nell’età adulta. Una caratteristica chiave dell’evitamento sprezzante è allontanarsi emotivamente dal proprio partner, sforzandosi di creare una “pseudo-indipendenza”, negando facilmente la connessione emotiva e spegnendosi emotivamente.

Questi adulti si vantano di essere autosufficienti, ma a scapito dell’intimità emotiva. Spesso il lavoro e altri progetti sono posti come una priorità più alta rispetto alle relazioni sentimentali e nelle relazioni la libertà è molto importante, alcuni addirittura scelgono di essere single piuttosto che mettersi in una posizione vulnerabile in una relazione. Lo stile genitoriale evitante dà origine a questo tipo di modello: un caregiver che era emotivamente non disponibile e non presente e connesso, costringendo così il loro bambino a prendersi cura di se stesso fin dalla tenera età. Gli adulti con attaccamento sprezzante ed evitante tendono ad essere interiorizzati ed emotivamente chiusi.

Frase di dichiarazione: “Le relazioni non sono così importanti, posso badare a me stesso”.

3. Stile di attaccamento timoroso-evitante

Crescere con l’esperienza di un attaccamento disorganizzato nella propria relazione di assistenza primaria può sfociare in uno stile di attaccamento pauroso nell’età adulta. A differenza di uno stile sprezzante, desiderano relazioni strette, tuttavia quando si avvicinano troppo tornano al trauma infantile e si ritirano 1. Di conseguenza, desiderano non essere né troppo distanti né troppo lontani dagli altri. Piuttosto che spegnere i loro sentimenti, questo provoca alti livelli di ansia e può portare a risposte disorganizzate, le montagne russe emotive viste nelle relazioni drammatiche e turbolente.

Desiderando essere connessi ma allo stesso tempo temendo l’abbandono e il dolore, oscillano tra connessione e disconnessione senza una comprensione o una strategia coerente su come soddisfare i loro bisogni. Ciò si traduce in uno stato ambivalente difficile da bilanciare. Questo stile è a volte il risultato di traumi o abusi infantili, che brama la sicurezza di un caregiver che è anche la fonte del dolore, risultando in un sistema di risposta emotiva degli adulti disorganizzato.

Frase di dichiarazione: “Voglio davvero essere vicino al mio partner, ma ho paura che mi facciano del male quindi non posso fidarmi di loro”.

Quale stile di attaccamento ho?

Queste caratteristiche rientrano in uno spettro e una persona può quindi avere una caratteristica più alta in certe aree e più bassa in un’altra. I quattro diversi stili di attaccamento possono essere visualizzati in un quadrante su cui puoi cadere, e quindi queste definizioni esistono su una scala, più liberamente sperimentata nella realtà rispetto alle definizioni rigorose sulla carta. Puoi persino condividere alcune caratteristiche, ad esempio, se fossi al confine tra ansioso-evitante e sicuro. Poiché le persone sono così diverse, così è la comprensione dello stile di attaccamento di ogni individuo. Questa classificazione può essere vista come un post guida per il tuo stile, non necessariamente una definizione rigorosa dello stesso.

Andare avanti: come sviluppare uno stile di attaccamento sicuro?

La buona notizia è che, sebbene gli stili di attaccamento tendano ad essere abbastanza stabili, è comunque possibile sviluppare uno stile di attaccamento sicuro, imparando a rafforzare i tuoi attributi e coltivare attaccamenti adulti sicuri, dando alla tua relazione le migliori possibilità di successo. Siamo sempre in grado di far crescere ed espandere la nostra intelligenza emotiva, se abbiamo diciotto o ottant’anni, non è mai troppo presto o troppo tardi per sviluppare un “guadagnato attaccamento sicuro” 1. Sebbene il nutrimento influenzi lo sviluppo, gli esseri umani sono anche creature autonome che possono plasmare il loro futuro, scegliendo che tipo di relazioni creare e come progrediscono le loro relazioni di attaccamento più importanti.

I migliori consigli di EliteSingles per riformare le relazioni e rafforzare uno stile di attaccamento sicuro:

  1. Ripensa alla narrativa della tua infanzia e dai un senso alla tua storia. Guarda le tue esperienze onestamente e come ti hanno fatto sentire. Quali emozioni riesci a identificare nella tua vita oggi che provengono da quei momenti fondamentali? Esistono diversi approcci a seconda dell’individuo e delle tue esperienze uniche: potresti farlo con l’auto-riflessione, la meditazione, con un life-coach o un terapista per esempio. Trova un posto in cui ti senti al sicuro e puoi essere onesto.
  2. Organizzare la tua narrazione da una prospettiva adulta ti dà la possibilità di avere una visione più approfondita degli stili emotivi dei tuoi genitori / caregiver primario. Guardare indietro alle nostre esperienze d’infanzia ti dà la possibilità di ridefinire la tua storia con occhi diversi. Questo ti dà la possibilità di curare quelle ferite e iniziare a costruire un nuovo senso di sicurezza dentro di te e con gli altri. Senti il dolore, riconosci che ora sei un adulto autonomo e hai il potere di ridefinire la tua storia, quindi inizia a creare un futuro alle tue condizioni.
  3. Un buon modo per apprendere diversi modelli di relazione è scegliere un partner sicuro e sfidare te stesso a imparare da loro. Essere consapevoli da dove provengono le tue reazioni emotive dà lo spazio per fare un passo indietro e scegliere un’altra risposta. Se non sei con un partner, osserva chi ti circonda e impara da un modello di comportamento sano, un amico o un familiare che è sicuro ea suo agio nella propria pelle e nelle proprie relazioni.
  4. La consapevolezza e la volontà di crescere sono lo strumento migliore per andare avanti con una nuova prospettiva.

Sfida te stesso per costruire i tuoi punti di forza. Fatti coraggio – solo perché cadi in uno stile di relazione insicuro non significa che non puoi avere una relazione di successo e che non puoi sviluppare schemi di relazione più sicuri. Prendi questa intuizione e usa la conoscenza per consentirti di apportare i cambiamenti e la crescita necessari. Usare la teoria dell’attaccamento e sviluppare il tuo stile di attaccamento sicuro non solo influisce sulle tue relazioni sentimentali, ma filtra anche in altre aree della tua vita. Può far crescere il tuo senso di identità, fiducia e indipendenza, rendendolo un’impresa inestimabile da intraprendere.

Delisha
Delisha
Delisha
MS, RD e scrittore
Delisha è un'esperta dotata delle conoscenze adeguate per aiutare i suoi clienti a compiere i passi necessari per trasformare la fine di una relazione o il crepacuore in nuove opportunità positive.
inviare una recensione
Valutazione:

I migliori siti di incontri

Essere cattivo
8.3
Leggere
OneNightFriend
9.3
Leggere
Together2Night
9.5
Leggere